ORARI

Orari segreteria
lun-ven dalle 9.00 alle 17.00

CREATE ACCOUNT

*

*

*

*

*

*

FORGOT YOUR PASSWORD?

*

Chi siamo

IRENE 95 Società Cooperativa di Solidarietà Sociale a rl ONLUS 

logo irene 95 coop onlus

La Cooperativa Sociale Irene ‘95 nasce nel 1994 per iniziativa della Caritas – delegazione regionale della Campania, in seguito alla visita dei rappresentanti della Caritas Nazionale ai ghetti neri di Villa Literno e Castel Volturno, quale segno concreto della volontà di operare con e per gli immigrati e tutte le persone in difficoltà.

Nel corso degli anni la cooperativa, fedele ai principi e agli ideali cooperativi, è andata sempre più identificando il proprio contesto territoriale di riferimento (il territorio capuano prima e quello della provincia est di Napoli in seguito) e specializzando le proprie attività rispetto a tre specifici settori. Sul territorio capuano la cooperativa è stata molto impegnata nella promozione e nel consolidamento dei servizi alla persona. Nel 2003 ha promosso, per gemmazione, la cooperativa sociale “Città Irene”, che continua oggi il lavoro iniziato da Irene ’95 su quel territorio. Dopo aver operato a lungo anche sul territorio cittadino di Napoli, la cooperativa trasferisce in un primo tempo la sua sede legale a Pomigliano d’Arco dove è impegnata nell’animazione con i minori “a rischio” dei quartieri più degradati e, quindi, nell’attuale sede di Marigliano. Le sue attività si svolgono oggi quasi esclusivamente nella provincia est di Napoli. Oggi la cooperativa gestisce una comunità educativa a dimensione familiare (Casa Irene), un Centro per le famiglie, diversi servizi di assistenza domiciliare e di animazione territoriale e attività di formazione.

SETTORI 

  • Accoglienza residenziale per minori.
  • Assistenza domiciliare.
  • Servizi di animazione territoriale (soprattutto per i minori e la famiglia).

 

Scarica qui il documento: Identità, vision e mission della Cooperativa Sociale Irene95. 

Scarica il documento della nostra Politica della Qualità oppure visita la sezione dedicata.

 

LA NOSTRA MISSION

Realizzare la solidarietà come modello efficace di convivenza attraverso la promozione e la gestione di servizi socio-assistenziali.

PRINCIPI METODOLOGICI

Pur consapevoli che la natura e le modalità organizzative dei servizi gestiti dalla cooperativa sul territorio sono condizionati anche da fattori spesso indipendenti dalla nostra volontà, intendiamo operare secondo i seguenti criteri metodologici.
- Strategia dell'accoglienza: non si può semplicisticamente ridurre una persona al suo problema; occorre accogliere incondizionatamente le persone senza etichettamenti e discriminazioni, conoscere e tentare di risolvere insieme ad essi le difficoltà e i problemi di cui spesso sono solo sintomo.
- Sistema preventivo: mettere la persona nell'impossibilità di compiere “azioni distruttive” per sé e per gli altri ed orientare la propria vita a vie e traguardi alternativi, costruttori di una nuova società. Questo richiede un accompagnamento discreto e rispettoso dei tempi e dei ritmi di crescita di ciascuno, ma anche una presenza vigile e costante di chi, con intelligenza educativa, sa cogliere i momenti e le occasioni opportune non solo per vietare e proibire, ma soprattutto per fare proposte stimolanti e creative.
Pedagogia del cuore e dell’animazione: amare gli altri e farglielo sapere; essere per loro compagni di viaggio più che maestri, pur sempre nel rispetto dell’asimmetricità dei ruoli esigito dal contesto educativo nel quale avviene la relazione, attraverso un approccio di tipo maieutico ed attivo, con l’attenzione posta sui processi e sul farsi dell’esperienza piuttosto che sul prodotto.

PRINCIPI ISPIRATORI DELLA COOPERATIVA SOCIALE IRENE95

a. Centralità della persona. Ogni persona, in quanto tale, ha una dignità ed è portatrice di valori.
b. Apertura alla diversità. La diversità è una ricchezza che va riconosciuta e accolta nel rispetto della libertà di ciascuno.
c. Reciprocità. Ogni persona si realizza in quanto soggetto in relazione con l’altro e in questo modo è impegnata nella promozione della comunità.
d. Servizio. Tutte le attività della cooperativa sono improntate al principio evangelico del servizio.
e. Operatori di pace. Ogni socio della cooperativa si impegna ad essere un operatore di pace nei diversi contesti in cui si trova a vivere ed operare.

La SOLIDARIETÀ come modello efficace di convivenza nella logica dello sviluppo di comunità

La specificità dello sviluppo di comunità è la promozione dei cittadini (e quindi della comunità) quali soggetti attivamente coinvolti in ogni processo sociale. Ciascun cittadino, anche quello “a rischio” è una risorsa con proprie capacità, competenze, opportunità di trasformazione. Egli partecipa attivamente, elabora, produce, cambia, in continuo dialogo e confronto con le altre risorse sociali (gli altri cittadini, la comunità, i servizi, le istituzioni...). I servizi sono funzionali alla partecipazione nella misura in cui promuovono le condizioni per lo scambio, il coinvolgimento, la connessione, lo sviluppo del senso di responsabilità, di competenze e di potere (empowerment).
In quest’ottica, per noi la solidarietà è il fondamento su cui poggia l'intera struttura societaria, il collante strutturale che permette la regolazione dei conflitti, la forma e il contenuto attraverso cui si realizzano la giustizia sociale e quella economica, la garanzia di ogni diritto di cittadinanza, della mediazione tra bisogni e interessi.
- E', innanzitutto, garanzia e tutela della dignità di ogni persona: anche la più indifesa, la più debole, la più in difficoltà, attore protagonista del vivere civile.
- E’ fiducia nella capacità che ha ogni persona di essere resiliente: capace di “riuscire” nella vita, nonostante le avversità.
- E’ fiducia nelle persone come attori del cambiamento: il soggetto con disabilità sociale temporanea o cronica non può essere soltanto un utente passivo, ma un autentico protagonista, attore del cambiamento personale e del contesto sociale in cui vive.
- E', inoltre, esigenza di giustizia sociale che fonda e regola la convivenza.
- E', ancora, sforzo di garantire a tutti il riconoscimento di una reale cittadinanza: coscienza di appartenere ad un contesto sociale, partecipazione ed adesione ai valori e ai progetti della comunità, integrazione e coesione di tutti i cittadini.
-  E’ impegno per Servizi sempre più umanizzati e sempre meno burocratizzati, rispettosi della cultura, dell'ambiente, della famiglia di chi chiede aiuto; servizi "flessibili" affinché possa essere tutelata la dignità della persona senza chiedere alle persone di piegarsi alle esigenze del servizio; servizi che sappiano integrare tutte le risorse (istituzionali, del volontariato, della solidarietà diffusa) nella ricerca della migliore soluzione possibile.
- E' ricerca di un modello di sviluppo compatibile con i bisogni fondamentali dell'uomo e della donna e con le risorse naturali essenziali al loro soddisfacimento.
- E’ attenzione a due dimensioni qualificanti: la quotidianità e il territorio.
La quotidianità intesa come la normalità delle relazioni interpersonali ed affettive, del coinvolgimento delle persone nei percorsi di emancipazione e di autonomia, dell'accoglienza reciproca nelle piccole vicende di ogni giorno e dell'educazione all'uso responsabile delle cose;
-Il territorio inteso come luogo della comunità: dimora anche per chi non ha potuto trovare la sua identità e il suo spazio, sistema di relazioni aperte che vanno a costituire la comunità nella quale ognuno è protagonista ed esercita il suo “potere”.

AMBITI TERRITORIALI

In conformità al criterio della territorialità, la cooperativa svolge preferenzialmente la propria attività nella provincia est di Napoli. Più specificamente nel territorio corrispondente ai seguenti Ambiti Sociali Territoriali: NA8 (comune capofila Casalnuovo), NA22 (Comune capofila Somma Vesuviana), NA11 (Comune capofila Nola), NA12 (Comune capofila Pomigliano d’Arco).
Per esigenze specifiche e per situazioni valutate di volta in volta dal CdA sarà possibile partecipare a gare d’appalto e/o avviare servizi anche in contesti territoriali diversi dai suddetti ambiti.

PRINCIPI DI IDENTITA' DELLA COOPERATIVA SOCIALE IRENE95

- Gestione democratica e partecipata
I rapporti tra le persone e l’organizzazione dell’impresa sono improntati ai criteri di mutualità e di partecipazione democratica. Inoltre, la cooperativa punta a promuovere e valorizzare l’apporto e ad integrare anche nella base sociale i diversi soggetti (lavoratori retribuiti, volontari, sovventori, fruitori) coinvolti nell’attività della cooperativa.

- Parità di condizioni tra i soci
Tutti i soci, a prescindere dalla loro configurazione nella compagine sociale (lavoratori, volontari, sovventori, fruitori…) hanno uguali diritti e doveri. Le eventuali minori entrate, conseguenza di iniziative non sufficientemente remunerative, debbono riverberarsi in modo omogeneo su tutta la base sociale.

- Trasparenza gestionale
Ogni azione dei singoli amministratori e degli organismi di governo è improntata a criteri di trasparenza gestionale, promuovendo e valorizzando al massimo ogni forma di partecipazione e di informazione.

STATS

150+

FINISHED PROJECTS

2500+

CODE LINES THIS MONTH
 

1400+

WORKING HOURS THIS YEAR

120+

TESTIMONIALS RECEIVED

Una prossimità sociale costruita su misura

Pur consapevoli che la natura e le modalità organizzative dei servizi gestiti dalla cooperativa sul territorio sono condizionati anche da fattori spesso indipendenti dalla nostra volontà, intendiamo operare secondo i seguenti criteri metodologici.

Centro delle Famiglie +

Accoglienza dei minori

Accoglienza dei minori

Irene95 rappresenta una felice realtà che offre professionalmente assistenza a minori e diversamente abili

Assistenza a persone disabili e anziani

Assistenza a persone disabili e anziani

La cooperativa è vicina a tutti ed offre servizi progettati nello specifico, per minori, e diversamente abili.

Progetti

Progetti

Nel corso dei suoi anni di attività, ha partecipa e ha partecipato ai programmi di investimento estivi.

TOP

THEME OPTIONS

Header type:
Theme Colors:
Color suggestions *
THEME
* May not have full accuracy!